mercoledì 10 settembre 2008

PRIMO MERCATINO......UNA DELUSIONE ANNUNCIATA?



Carissimi come sapete domenica scorsa ho tenuto il mio primo mercatino (lo sapete benissimo è un mese che vi stresso!)e ora posso assolutamente dirvi che è stato una delusione immensa.
La giornata è cominciata male con pioggerella rompiscatole alternata a calore intenso e a raffiche di vento ma il mal tempo non è stato il problema maggiore.
Appena arrivata al paese(circa le 11 del mattino)mi reco verso il luogo dove si svolgerà il mercatino e con mio stupore mi accorgo che tutto lo spazio è totalmente occupato da altri banchetti appostati già dalle primissime ore del mattino(e pensare che mi avevano detto di andare tranquillamente anche dopo le 16 del pomeriggio pazzesco!!!).
Giro tra i banchetti alla ricerca del tavolo che mi avevano riservato e.....il tavolo non c'era....una poveretta (perchè solo poveretta si può chiamare)se li era accaparrati facendo la gnorri.
Recuperati i tavoli allestisco il tutto con cura, (nonostante lo spazio sia davvero minuscolo per tutto quello che ho creato e io sia collocata in un angolo nascosto!) e attendo che arrivino le persone....
Nel frattempo vengo a sapere che vi era la possibilità di rimanere anche dopo cena bastava attrezzarsi con prolunghe e lampadine che naturalmente non avevo con me dato che mi avevano detto di andare via al massimo alle 20!!
Passano le ore e poca gente si vede e quella che c'è fa la passerella davanti al mio banchetto, qualche volta tocchiccia le mie cose(nonostante il cartello fragile) poi senza fare domande se ne va schifata (in alcuni casi ho pure sentito dire:mmm quella è tutta plastica!!)e si dirigono tutti verso quella poveretta di prima che crea gioielli dozzinali pieni di strass e perline di un cattivo gusto mostruoso e .....COPRANO COMPRANO E COMPRANO!
Così tutto il santo giorno quella poveretta ha venduto come una matta lasciando noi a bocca aperta!
Non contenta di questa cosa si avvicina una vecchietta al mio banchetto(e a quello di Valentina....non vi avevo detto che anche una mia compagna ha partecipato con me)e mi dice che non posso stare li perchè non sto lavorando sul posto!
Io la guardo e lei mi dice di essere una organizzatrice della manifestazione e che chi esponeva doveva mostrare come faceva i propri lavori...io cerco di ribattere dicendo che nessuno mi aveva informata della cosa e mi sento rispondere in malo modo che non era possibile che non lo sapessi perchè era scritto sul programma!!!Superato anche questo scoglio vado avanti e attendo altre persone(veramente poche)e qui la goccia che ha fatto traboccare il vaso....una signora si avvicina mi chiede quanto costano le targhette dipinte(ve le ricordate quelle con attento al micio ecc?!?!?) e le dico: Vengono 20(cacchio sono grandi se andate a vedere quelle minuscole nei negozi di ceramica vogliono dai 10 euro in su e fanno pena!!!)lei mi guarda con una brutta faccia e mi fa:mmmm non le hai più piccole? e io: No mi spiace!
Naturalmente tra me e me ho pensato:(concedetemi lo sfogo vi prego)MA BRUTTA VACCA PER CHI MI HAI PRESO PER L'UPIM?!?!?!?
Trascorre il tempo la gente interessata se ne vede poca....io vendo pochissimo solo cose insignificanti a quattro bambini che passano di la (se ho ricavato 25 euro durante tutto il giorno è veramente tanto!!!) mentre la poveretta continua a vendere come una pazza!Insomma una delusione immensa.....le mie cose non sono piaciute a nessuno e ora sono in piena crisi credo che non toccherò per molto tempo nessun tipo di materiale.
Mi sono venuti dei dubbi atroci ma le mie cose piacciono o sono solo cose dozzinali come se ne vedono in giro?!?!?Vi prego ditemelo voi ho bisogno di vostri commenti per capire che cosa cambiare o cosa mantenere.....io per ora sono molto giù e ho quasi deciso di mollare.
Naturalmente sono successe anche delle cose positive che voglio ricordare nel tempo:
*Io e Valentina ci siamo divertite un mondo(anche a pensare a vari modi per sabotare il banchetto della poveretta.....)
*Ho mangiato gratis (anche se era pessimo)
*Ho ricevuto tanti sms dalla mia amica Anna che mi ha sostenuta tutto il tempo
*Nascerà un futuro progetto mirato alla ceramica raku tutto da sviluppare con Valentina e la cosa mi interessa molto
Naturalmente voglio ringraziare la mamma di Alice che ha acquistato una targhetta da appendere in casa e tutte le persone che mi sono state vicine nonostante fossi molto nervosa!
Ringrazio anche tutte le persone che desideravo che venissero e che non si sono presentate e gli ottimi organizzatori del mercatino che hanno proprio fatto bene il loro lavoro!Complimenti!(naturalmente sono sarcastica!)
Ah naturalmente la prossima domenica non ci sarò.....non perdo altro tempo!un Bacio a tutti Martina

8 commenti:

stef ha detto...

Ciao!!!Anche per noi il primo mercatino ufficiale è stato un'enorme delusione ma non ci siamo arrese e nemmeno tu devi farlo perchè le tue creazioni sono stupende e chi non le apprezza non le merita!!!Io domenica al posto tuo andrei di nuovo!!!

Giogiò Art's ha detto...

non riesco a credere a quello che hai scritto!!
ho visto un pò delle tue creazioni e sono tutte bellissime... il fatto è che le persone non sanno quanto tempo realmente ci voglia per riuscire a fare un pezzo del genere,..... così piccoli poi...
no, dai, non puoi mollare, sei troppo brava!
ancora complimenti
baci
giogiò

Vale ha detto...

CIAO a tutti! Finalmente sono riuscita ad entrare in questo bel blog!!
Mi presento, sono Valentina, la compagna universitaria di Martina..quella che insieme a lei ha partecipato all'esperienza del banchetto! E' stata anche per me la prima volta a trovarmi 'dietro le quinte'di uno spettacolo al quale avevo sempre assistito come spettatrice.
Devo dire che inizialmente mi è sembrato strano..io che espongo al pubblico i miei lavori (con i quali instauri subito un forte legame d'affetto e ti è difficile separartene!).
Realizzo collane e bracciali con lo spago e recentemente ho costruito artigianalmente un forno a gas per la cottura della ceramica raku, tecnica appresa a scuola che mi è piaciuta tanto da continuare a praticarla (per ora come hobby!). Secondo me le collane e gli oggetti in raku che ho presentato alla festa di S. Gusmè sono veramente belli, ma non sono stati apprezzati..ho venduto soltanto qualche collana di spago.
Cmq non mi importa, è stata una bellissima esperienza alimentata anche dalla piacevole presenza di Martina (che ringrazio per avermi informato della cosa!)..ci siamo divertite davvero apparte piccoli inconvenienti come pioggia, vento e quello più grande di tutti: la stronza che vendeva bigiotteria scadente davanti a noi..maledetta, avrà guadagnato un bel pò!!
Ho capito che devi prima sapere per chi vendi se vuoi avere delle soddisfazioni, altrimenti rischi di incappare in persone ignoranti che non si rendono neanche conto del lavoro che c'è dietro i tuoi lavori.
Non te la prendere! Le cose che fai sono bellissime, mi stupiscono soprattutto per la manualità e inventiva che possiedi..sono doti che non tutti hanno!!
Non buttarti sempre giù così! Anche all'uni quest'anno vedrai che le cose andranno meglio, basta darsi da fare!! Poi ci sosterremo a vicenda! A proposito, è meglio che vada a studiare..ma quanto ho scritto?!
Un bacio!

Patrizia Cozzo ha detto...

Martina, le tue creazioni sono molto belle eil tuo banchetto è uno dei più curati che io abbia mai visto... Purtroppo, non si sa come, le cose, come dici tu, dozzinali vendono sempre più... Non la capisco la gente!
Ma non puoi farti buttare giù, non puoi permetterglielo!

Un bacione!

Anonimo ha detto...

Martiiiiii
siamo state nel tuo blog e dobbiamo dirti un pò di cose.....
ci hai rotto con le tue crisi!!!!
Le tue creazioni sono carinissime secondo noi non ti devi scoraggiare,
andrà meglio la prossima volta...... "e se te lo dicono due che
studiano storia dell'arte!!!!" ;););)
Giadina e Vale
ps:(vale)ti dico solo che il ciuchino che mi hai fatto in paese lo
vogliono tutti!!!

kausika ha detto...

Stellina non demoralizzarti troppo. Tu crei cose bellissime, purtroppo anche io da alcuni anni conosco la tua delusione per cui faccio sempre meno mercatini. la colpa è della gente che si sta imbarbarendo. Non hanno più tanti soldini da spendere e disprezzano perchè non possono comprare...si scatenano solo nei supermercati per compare intrugli per riempirsi la pancia.

Faeryclay ha detto...

Il tavolo era bellissimo, sei stata superlativa anche con l'insegna davanti al tavolino, complimentoni.
Purtroppo Martina bisogna farne un po' di mercatini prima di ingranare, la gente deve conoscerti e se storcono la bocca quando dici il prezzo, lo so che è brutto, ma giustificalo con il fatto che sono pezzi unici creati e dipinti a mano, se poi vogliono pagarlo 10 anzichè 20 che vadano pure a ....... alla Upim!!!
Il fatto di fare qualche lavoretto sul posto dà credibilità a cio' che esponi, io l'ho fatto e ripagava molto :oP
Baci Patty

Susy ha detto...

ciao Martina,
ho sorriso mentre leggevo il tuo post e non perchè fosse ridicolo ma perchè mi rivedevo in quello che hai scritto...
Sapessi quanti mercatini ho fatto tornando a casa con le mani vuote, e nonostante ciò mi sono sempre divertita, come hai fatto tu con la tua amica.
Ritenta magari va meglio, oppure cerca "canali di vendita" più adatti alle tue creazioni. La cosa triste è non sentirsi "capiti" quando siamo lì con il banchetto e il lavoro delle nostre mani e le notti insonni sotto gli occhi...
eheh cmq il tuo banchetto era carinissimo ;)